domenica 24 novembre 2013

mercoledì 20 novembre 2013

Piedi perfetti? Burro di Karitè!



Piedi morbidi e super idratati, ho trovato la soluzione!
 
I piedi sono un mio cruccio, non riesco mai a trovare una crema che li idrati a sufficienza. Tra ballerine e scarpe da ginnastica i talloni sono sempre secchi. Così da tempo mi sono messa alla ricerca della crema piedi perfetta, senza però trovarne una che facesse a caso mio..
E poi l'illuminazione! Avevo a casa una confezione nuova di BURRO DI KARITE' di AKAMUTI preso in gravidanza sul sito Ecobelli, e usato pochissimo. Così ho pensato, se non funziona quello non c'è speranza! Il burro si presenta molto solido ma a contatto con il calore della pelle si scioglie come l'olio e dona un'ottima idratazione. Il risultato è sto perfetto, usato quotidianamente i piedi piedi sono finalmente morbidi e belli. Provare per credere!
 
Burro di Karitè di Akamuti:
  • 140 g per 9.90 euro
  • provenienza del burro: Ghana
  • ne basta pochissimo perché diventa olioso quindi è conveniente rispetto ad una classica crema e la confezione  vi durerà moltissimo

 Consigli d'uso:
Prendere una piccola quantità di prodotto, farla ammorbidire tra le mani e procedere all'applicazione sulla zona da trattare massaggiando fino ad assorbimento.  Applicare una generosa quantità di burro di Karité sui piedi, indossare un paio di calzini in cotone e troverete i piedi morbidissimi e come rigenerati.

lunedì 18 novembre 2013

MY SPECIAL SHOPS: La quercia dell'elfo


Ancora una volta sono stata attratta come una calamita da giochi e pupazzi.
La quercia dell'elfo è un nuovo negozio aperto in una stradina del centro storico, poco trafficata dai passanti. I colori e le luci, i pupazzi di stoffa, i giochi in legno e le lampade di latta la fanno da padroni e vi sentirete di nuovo bambini. Amo l'idea dei giochi interattivi, che aiutano il bimbo a crescere in modo "intelligente".  Qui sono stati scelti giocattoli creativi, didattici ed etici, a partire dai puzzle, le costruzioni, i libri da colorare e tante altre idee interessanti.
C'è inoltre una linea per la pappa dei bimbi che è deliziosa, ballerine e principesse per le femminucce, pirati e molto altro per i maschietti.
Adoro questo negozio perché sia l'oggettistica che i giocattoli stessi sono particolari e diversi dai soliti di plastica che si possono acquistare nei grandi magazzini, permettendo così ai più piccoli di divertirsi e di crescere stimolando la fantasia e la creatività.
 


LA QUERCIA DELL'ELFO
Contrà delle Morette, 4
36100 Vicenza

lunedì 16-19.30
martedì-sabato 9.30-12.30  16- 19.30




Aperture domenicali nel periodo natalizio

Tel: 0444547076
info@laquerciadellelfo.it




mercoledì 13 novembre 2013

Haul: SKIN BLOSSOM

Oggi vi parlo di Skin Blossom, un marchio che ho avuto modo di testare per qualche mese, ma del quale non sono riuscita a farmi un'idea precisa. Skin Blossom è una ditta inglese specializzata nella produzione di cosmetici naturali certificati, dall'ottimo rapporto qualità prezzo e vincitori di numerosi premi.
 
Io ho acquistato:
  • CREMA CORPO 10,60 €
  • CONTORNO OCCHI 6,90 €
  • LATTE DETERGENTE 7,90 €
  • DETERGENTE VISO 7,90 €
 
all'inizio dell'estate dal sito ECOBELLI. Come vedete il costo dei prodotti è veramente buono e questo è stato sicuramente un incentivo per convincermi a provare questo marchio.
Però non mi ha convita fino in fondo: il detergente viso l'ho usato tre giorni, sapeva da cocco, puliva bene e non mi sembrava particolarmente aggressivo ma non so come sia possibile il barattolo (di plastica!) si è rotto improvvisamente nel beauty disperdendosi e sporcandomi ogni cosa. Non posso certo essere soddisfatta.. Il contorno occhi lo sto per finire e sebbene non sia particolarmente idratante per il costo mi sento di promuoverlo perché aiuta le occhiaie e crea un buon effetto tensore. La crema corpo purtroppo è bocciatissima perché puzzava (io non sopporto l'acai) e anche se si stendeva molto bene a me non idratava per niente, dopo poche ore era come se non avessi messo alcuna crema. Il latte detergente, invece, strucca bene ed è molto delicato, mi brucia leggermente gli occhi ma in linea di massima mi sento di promuoverlo.
Come avrete capito non mi hanno entusiasmata questi prodotti, l'unico che ricomprerò in futuro sarà il contorno occhi, ma per i prezzi concorrenziali io vi consiglio di provarli perché gli ingredienti sono buoni e potrebbero andar bene per la vostra pelle.

lunedì 11 novembre 2013

MY SPECIAL SHOPS: Emy, accessori bijoux e fantasia

Molto piccolo, dallo stile un po' retrò, con il grande lampadario a gocce di vetro come quelli delle nonne, gli specchi appesi alle pareti che ingrandisco la stanza e la arredano con eleganza.
E poi.. orecchini, tanti orecchini di tutti i tipi, principalmente da sera perché grandi e importanti. La scelta è vasta e la proprietaria gentilissima. Ci sono inoltre borse, sciarpe e qualche abito.
Se vi interessa c'è anche la possibilità di personalizzare scarpe e borse, con dei disegni dipinti e concordati.

Una volta entrati non potrete resistere alla tentazione di comprare almeno un paio di orecchini..



EMY, ACCESSORI BIJIOUX E FANTASIA
Contrà Pusterla, 27
36100 Vicenza


chiuso il lunedì
martedì-sabato 10-12.30  16-19.30

Tel: 04441450698







mercoledì 6 novembre 2013

MY SPECIAL SHOPS: Verde e Menta


Da perfetta neo mamma non potevo non aprire questa nuova rubrica di "Nuvole in valigia" con quello che per me è assolutamente il negozio di abbigliamento per bimbi più delizioso di Vicenza: VERDE E MENTA.
 
Situato in una vietta laterale del centro storico, dietro alla nostra Basilica Palladiana, si trova questo piccolo angolo carico di vestiti e pupazzi di pezza che mi hanno sempre fatta sognare. L'arredamento, studiato nei dettagli, crea l'ambient ideale dei negozi antichi, di quelli che ormai non si trovano più perché le luci al neon e l'acciaio la fanno da padroni.
Le pareti verdi, la musica e le luci soffuse ti catapultano in un'altra dimensione e spulciando tra i molti appendini non si può non amare ogni singolo capo.. io per mia figlia comprerei tutto!

 Se come me siete amati del particolare qui potrete anche richiedere cuscini, coperte sacchettini e asciugamani personalizzati, cuciti a mano e perfetti per dare quel tocco in più alla cameretta dei vostri bimbi.
 
 
 
 
 
 
 
 
VERDE e MENTA
Contrà Antonio Pigafetta, 17
 
chiuso il lunedì
martedì- sabato 9.30-12.30  16-19.30
 
tel: 0444 544344
 
 

martedì 5 novembre 2013

Letture blu

Ecco tre libri che vi consiglio di leggere:

 
AVEVANO SPENTO ANCHE LA LUNA di Ruta Sepetys
( Garzanti, 18 euro)

Lina ha appena compiuto quindici anni quando scopre che basta una notte, una sola, per cambiare il corso di tutta una vita. Quando arrivano quegli uomini e la costringono ad abbandonare tutto. E a ricordarle chi è, chi era, le rimangono soltanto una camicia da notte, qualche disegno e la sua innocenza. È il 14 giugno del 1941 quando la polizia sovietica irrompe con violenza in casa sua, in Lituania. Lina, figlia del rettore dell'università, è sulla lista nera, insieme a molti altri scrittori, professori, dottori e alle loro famiglie. Sono colpevoli di un solo reato, quello di esistere. Verrà deportata. Insieme alla madre e al fratellino viene ammassata con centinaia di persone su un treno e inizia un viaggio senza ritorno tra le steppe russe. Settimane di fame e di sete. Fino all'arrivo in Siberia, in un campo di lavoro dove tutto è grigio, dove regna il buio, dove il freddo uccide, sussurrando. E dove non resta niente, se non la polvere della terra che i deportati sono costretti a scavare, giorno dopo giorno. Ma c'è qualcosa che non possono togliere a Lina. La sua dignità. La sua forza. La luce nei suoi occhi. E il suo coraggio. Quando non è costretta a lavorare, Lina disegna. Documenta tutto. Deve riuscire a far giungere i disegni al campo di prigionia del padre. È l'unico modo, se c'è, per salvarsi. Per gridare che sono ancora vivi. Lina si batte per la propria vita, decisa a non consegnare la sua paura alle guardie, giurando che, se riuscirà a sopravvivere, onererà per mezzo dell'arte e della scrittura la sua famiglia e le migliaia di famiglie sepolte in Siberia. Ispirato a una storia vera, Avevano spento anche la luna spezza il silenzio su uno dei più terribili genocidi della storia, le deportazioni dai paesi baltici nei gulag staliniani.


GUIDA PER SIGNORE IN BICICLETTA SULLA VIADELLA SETA di Suzanne Joinson
(Elliot, 17.50 euo)

Le sorelle Evangeline e Lizzie English iniziano il loro viaggio sulla via della Seta verso l’antica città cinese di Kashgar, dove è in progetto l’apertura di una nuova missione. Lizzie, in preda a un sacro fuoco religioso e alla passione per la fotografia, è completamente succube della carismatica e volitiva missionaria Millicent. Eva, invece, ha intrapreso questa avventura per sfuggire alla vita borghese e, sulla sua gloriosa bicicletta, conta di scrivere la Guida per signore in bicicletta a Kashgar commissionatale da un editore poco prima della partenza. Londra, oggi. La giovane Frieda torna a casa da uno dei suoi lunghi viaggi all’estero e trova un uomo addormentato davanti alla sua porta. Impietosita, lascia accanto all’uomo un cuscino e una coperta. Il mattino seguente trova la biancheria ben ripiegata e il magnifico disegno di un uccello accompagnato da alcuni segni arabi sul muro del pianerottolo. A poco a poco l’uomo, Tayeb, uno yemenita che si è messo nei guai con la polizia, diventa amico di Frieda e, quando la ragazza riceve in eredità il contenuto di un appartamento di proprietà di una donna di cui non ha mai sentito parlare, decide di accompagnarla per scoprire di cosa si tratta. Tra i due si instaurerà un rapporto delicato e sentimentale che sarà di grande aiuto alla ragazza nel momento in cui scoprirà i molti segreti nascosti nel passato della sua famiglia.


UNA MOGLIE A PARGI di Paula Mclain
(Beat, 9euro)

È il 1920 e il jazz imperversa. Elizabeth ha ventott’anni: orfana di madre, non fidanzata, il suo unico interesse è il pianoforte, che suona fin da bambina e la salva da un’inclinazione alla malinconia. Per dare una svolta a una vita troppo perfetta e monotona, si trasferisce a Chicago dove incontra un aspirante scrittore: Ernest Hemingway. L'intesa tra loro è immediata, nonostante la diversità di esperienze: il giovane Ernest è segnato dagli orrori della guerra, Elizabeth spicca per purezza e sensibilità. L'amore però vince su tutto e quando Ernest, appena ventunenne, riceve un incarico come giornalista a Roma, Elizabeth accetta di affiancarlo, divenendo sua moglie. Nel 1921, la coppia si trasferisce a Parigi, cuore pulsante della gioventù talentuosa europea e americana. È l'inizio di frequentazioni di salotti letterari, dove il giovane Ernest può avvicinare celebrità come Joyce, Ezra Pound e Gertrude Stein, ma estranee alla riservatezza di Elisabeth, che accetta tutto pur di assecondare l’uomo che ama. Dopo la nascita del piccolo Bumby, Ernest ottiene una collaborazione a una rivista e accresce la propria fama lavorando con profitto e dandosi alla bella vita. È il 1925 quando, dopo pubblicazione del primo romanzo, “In Our Time”, Ernest si invaghisce di Pauline, esponente perfetta di quel mondo opulento e opposto alla routine cui da sempre lo scrittore aspira. L'amore per lei innescherà una spirale di liti furiose con l'unica donna che l'abbia realmente sostenuto e perdonato. L'ultima conversazione con Elizabeth sarà colma di rimpianto e nostalgia di un passato che non può tornare... Racconto appassionato della vita di Ernest Hemingway vista con gli occhi della sua prima moglie, “Una moglie a Parigi” tocca le corde del cuore. Sullo sfondo di un'Europa sopravvissuta alla Grande Guerra, Paula McLain ci consegna il ritratto vibrante di uno scrittore legato a doppio filo all'ossessione vitale del successo e al disperato bisogno d'amore.


Buona lettura!


 
 
 
 



sabato 2 novembre 2013

Diy: scrub labbra agrumato

Labbra morbide? Preparate in casa uno scrub facile e veloce!
 
Occorrente:
  • contenitore in plastica o vetro
  • zucchero semolato e di canna
  • olio a scelta (consiglio mandorle o jojoba)
  • cannella
  • aroma per dolci
 
Preparazione:
 
Mettete nel vostro contenitore 1/3 di zucchero semolato e 2/3 di zucchero di canna, aggiungete un pochina di cannella in polvere, che serve per stimolare la circolazione e quindi rimpolpare le labbra. Mescolate bene il tutto. Aggiungete al composto ottenuto un aroma a scelta per dolci (io uso il gusto limone) e poi olio puro in quantità tale da rendere il lo scrub amalgamato in modo omogeneo.
 
Et voilà! Massaggiate sulle labbra e sciacquate o mangiate :-)
Le vostre labbra saranno morbide e da baciare.
 
A presto!

mercoledì 30 ottobre 2013

Entrare nel mondo del web per soldi o per passione?

Qualche giorno fa ho letto un post su un blog, in cui chi scriveva commentava che ormai chi parla di prodotti su blog o video di youtube lo fa solo per pubblicità e per ottenere in cambio merce gratis dai negozi on-line e dalle aziende produttrici. Il discorso che veniva fatto era chiaro: solo chi scrive lunghi articoli super dettagliati e correlati di foto fatte in casa è onesto e sincero, tutti gli altri.. sono approfittatori. Leggere questo mi ha fatto imbestialire.
Purtroppo è vero che il mondo di internet si è trasformato in un business ritenuto facile e conveniente, ma è anche vero che il mondo del web non è la vita vera, è un qualcosa di ulteriore che per molti, come per me in primis, dona la possibilità di esprimere delle passioni senza ulteriori fini economici. Che poi diciamocelo, ma cosa pensano? Non basta mica aprire un blog o un semplice canale su youtube per diventare ricchi e famosi.. magari bastasse questo!
Io scrivo perché amo farlo, ho aperto il blog per comunicare e condividere, parlo di tutte le mie passioni e se cito prodotti e varie marche non lo faccio certo nella speranza di guadagnare ma solo perché ci tengo molto a far sapere a chi a voglia di leggermi quello che penso. Se poi sono d'aiuto a qualcuno mi fa enorme piacere, se un'azienda mi contatta non posso che esserne orgogliosa perché significa che in un qualche modo è stata colpita da me. Ma da qui a dire che, se non scrivo post lunghissimi su una crema viso, allora allora il blog vale poco ne passa. Io non vedo la necessità di riportare le caratteristiche del prodotto facendo un copia-incolla dal sito della casa produttrice, preferisco dire in modo conciso e diretto ciò che penso.
Insomma mi sono sentita presa in causa  (anche se ovviamente il commento non era rivolto a me in prima persona) e quindi  arrabbiata molto leggendo quel post, perché le generalizzazioni non sono mai costruttive e sono certa di non essere l'unica a scrivere per pura passione, come chi si diverte a filmare video su youtube per il gusto di farlo.
Credo che diffidare del web in generale sia bene, ma generalizzare è sempre sbagliato.
IO scrivo perché adoro farlo, mi riesce facile, ho concentrato i miei studi su questo, ho delle basi solide grazie a tutti gli anni di corsi, ne ho fatto il mio lavoro. Nuvole in valigia? E' nato per caso, una mattina, per imparare meglio qualche nozione di grafica, per vedere come si faceva ad aprire un blog. In molti mi avete subito letto, non parenti, non amici, ma estranei che evidentemente hanno trovato piacevoli i miei post. Così ho deciso di continuare a scrivere. Per me è un piccolo momento tutto mio che mi riempie di soddisfazione, e ci metto la faccia.
Spero di condividere con voi, a modo mio, molto altro ancora.


lunedì 28 ottobre 2013

Tonico, idrolato e acqua termale: quali sono le differenze?

TONICO: ha il compito di riportare l’epidermide al suo ph di partenza, mantenendola elastica e tonica. A seconda dei principi attivi con cui è realizzato svolge azioni differenti e si scegli quindi in base alle esigenze della nostra pelle
 
IDROLATO: ottenuto dalla distillazione dell’acqua addizionata alle varie piante, ha proprietà diverse a seconda dei principi vegetali con cui è realizzato.
 
ACQUA TERMALE: ha lo scopo di lenire, rinfrescare e idratare, e viene usata soprattutto in estate quando l’esposizione al sole può causare delle irritazioni e dei rossori alla pelle.
 
 

Dopo aver deterso il viso, è possibile utilizzare l’idrolato o l'acqua termale al posto del tonico? No, perché sono tutti a ph neutro e quindi non vanno a riequilibrare la pelle. Spesso si trovano in commercio prodotti che nell'etichetta riportano la scritta  "Latte detergente e Tonico" ma anche in quel caso è importante passare sul viso un vero tonico in modo che la vostra pelle sia non solo pulita a fondo ma anche riportata al suo ph naturale.

mercoledì 23 ottobre 2013

Get ready with me!




La mattina sono sempre di corsa, prima il lavoro, ora biberon e pannoloni.. il tempo per me è pochissimo ma al make up non riesco a rinunciare.
Quali sono i prodotti che uso in questo periodo? Get ready with me!
 
  • bb cream SO BIO ETIC: la adoro, ormai per me sostituisce il fondotinta. La stendo in pochi secondi con le mani e copre giusto le discromie del viso senza appesantirlo (Bioveganshop, 12,10 euro)
  • correttore LADY LYA: pratico, veloce, non mi fa impazzire la durata ma è comoda per i ritocchi (Giardino di Arianna, 6,90 euro)
  • matita per sopracciglia BENECOS: perfetta, dura a lungo e la mina è dura quel tanto che basta affinché si confonda il colore con le sopracciglia (Biosapori, 2,80 euro)
  • mascara AVRIL: apre bene le ciglia, ma lo scovolino è troppo grande per il mio occhio quindi tende a sporcarmi la palpebra (Giardino di Arianna, 6 euro)
  • ombretti NAKED: non sono bio ma l'inci è ottimo e la durata pure! (Sephora, 25 euro)
  • blush BENECOS: colori bellissimi, ottima durata e stesura (Biosapori, 5,50 euro)

In pochi minuti sono pronta e in ordine  :-)

martedì 22 ottobre 2013

Ordini on-line? Ecco i miei siti preferiti

Ebbene sì, anche io ormai da tempo sono cascata nella trappola dello shopping on-line. Pratico, veloce, ampia scelta e molte volte anche sinonimo di risparmio. Qui a Vicenza, come penso un po' in tutte le città, è difficoltoso trovare ciò che mi interessa quindi poco per volta ho iniziato ad esplorare il mondo di internet anche per lo shopping. Gli e-commerce sono infiniti, la scelta è vasta e ce n'è veramente per tutti i gusti. Oggi vi lascio qualche nome dei miei "negozi" preferiti, così potrete andare a sbirciare e vedere se trovate qualcosa di interessante.

  1. NEVE COSMETICS: www.nevecosmetics.it sito ovviamente monomarca, ma valido per chi vuol provare dei trucchi minerali a poco prezzo. Le spese di spedizione sono spesso gratis o a prezzo speciale, la consegna è rapidissima e nel pacco troverete sempre un omaggio. Da questo punto di vista non li batte nessuno!
  2. IL GIARDINO DI ARIANNA: www.giardinodiarianna.com negozio multimarca, eccezionale il fatto che dopo i 30 euro le spese di spedizione siano gratis! Hanno varie marche che mi interessano, soprattutto per il make up, e se finiscono i prodotti il riassortimento è abbastanza rapido. Generalmente in un paio di giorni il pacco mi arriva a casa, unico neo è che usano Bartolini come corriere e nella mia città chi lavora nella sua sede è maleducato e poco efficiente quindi ogni volta mi innervosisco, ma questo certo non dipende dai proprietari del sito.
  3. ECOBELLI: www.ecobelli.com le spese di spedizione sono gratis solo dopo i 60 euro, ma loro sono gentilissimi e hanno delle marche che purtroppo non trovo nel Giardino di Arianna, ma con cui io mi trovo molto bene. Non mi ricordo mai il loro corriere ma mi ci trovo benissimo perché posso accordarmi con gli orari di consegna. Ogni 25 euro di spesa accumulerete 1 punto fedeltà che equivale a 1 euro di sconto da spendere quando volete.
  4. BIOVEGANSHOP: www.bioveganshop.it sito che mi sta piacendo sempre più perché tiene non solo una marca introvabile in Italia ma ora sta anche pian piano ampliando l'elenco delle marche acquistabili. Le spese di spedizione anche qui sono altine ma potete contattarli per qualsiasi info e avrete risposta in breve tempo. Il pacco arriva anche qui in un paio di giorni.


Altri siti per me interessanti sono ECCO VERDE, ECOBIOLOVERS e BIOALCHEMILLA. Cosa aspettate? Scegliete bio e buono shopping a tutti!

sabato 19 ottobre 2013

Love the planet

Dopo tre mesi di utilizzo posso finalmente parlarvi dei dischetti lavabili di LOVE THE PLANET, marchio inglese di prodotti green. Mi sento molto figlia dei fiori in questa mia nuova veste da perfetta eco-sostenitrice, ma ormai sta diventando uno stile di vita e non potrei tornare indietro. Io ho acquistato questi dischetti sul sito ECOBELLI, pagandoli 8.90 euro. Vi arrivano a casa 5 dischetti in cotone, contenuti in un pratico sacchetto con cui poi potete lavarli in lavatrice. Io ho scelto il kit bianco, ma ne esiste anche uno colorato. Il costo a mio parere è un po' alto, ma se pensate che vanno a sostituire il cotone che comprate ripetutamente diventa accettabile. Sono formulati con un cotone morbido, non irritano la pelle, nemmeno la mia molto sensibile. Mi trovo bene, li uso giornalmente e li lavo senza problemi, sono ottimi anche per rimuovere scrub e maschere. Unico neo, richiedono una quantità di latte detergente leggermente maggiore rispetto al classico cotone, ma usati con il tonico non ho riscontrato questo problema. Gli occhi si struccano bene ma ci metterete un minuto di più. Per me sono promossi!
 
Risparmierete in denaro e spazio, non comprando sacchetti di cotone, e poi ovviamente.. farete del bene all'ambiente! 


 

giovedì 17 ottobre 2013

Mamma blogger alla riscossa

Per chi non mi segue su Instagram o su Facebook, da un mese sono diventata mamma.
Dopo una lunga attesa, perché la mia piccola Sofia proprio non voleva uscire dalla mia pancia, posso ritenermi mamma a tutti gli effetti. Vedere mia figlia per la prima volta, accarezzarla, baciarla, tenerla stretta tra le mie braccia.. mille emozioni inspiegabili. La mia vita ora è cambiata, lei è il centro del mio mondo.
Ci è voluto questo mesetto di rodaggio per conoscerci e prendere un pochino il ritmo visto il grande cambiamento, ma ora eccomi di nuovo qui. Scrivere mi è sempre piaciuto, mettere nero su bianco pensieri e sensazioni mi è mancato molto quindi non potevo non ricominciare a battere la tastiera di questo vecchio computer e pubblicare qualche nuovo post. Le idee sono sempre tante, metterle in pratica nella vita di tutti i giorni risulta più difficile. Però ci proveremo!
 
Proseguirà il CLUB DEL LIBRO, che si è interrotto in agosto e settembre, ma settimana prossima ricominciano gli incontri. Per chi fosse di Vicenza e desidera partecipare, mi contatti tramite mail. Per tutti gli altri che fossero interessati, aggiornerò sempre il blog con le nuove letture.
 
IL MIO MONDO ECOBIO, rubrica partita qualche mese fa, sarà arricchita molto presto: ho e sto sperimentando nuovi prodotti e nuove marche per potervi consigliare e guidare (nel mio piccolo) nel mondo dell'ecobio.
 
IDEE PER IL WEEKEND andrà a rilento perché con la bimba piccola anche i viaggi si sono interrotti e ci vorrà un pochino prima di ricominciare.
 
Ho intenzione far partire una nuova rubrica: MY SPECIAL SHOPS, in cui segnalerò negozi e locali che hanno attirato la mia attenzione. Per ora ovviamente partirò dalla mia città, Vicenza, ma spero un po' alla volta di integrare sempre più le segnalazioni. Credo sia importante far conoscere diverse realtà, soprattutto per i negozi più piccoli e con meno visibilità, ma che meritano di sopravvivere in questo periodo di crisi.
Work in progress..
 
Questa è solo qualche anticipazione.. A presto!

lunedì 1 luglio 2013

I gusti sono gusti

I gusti sono gusti.
Però credo che sia difficilmente discutibile il fatto che questo romanzo di LAUREN CONRAD, L.A. CANDY, sia tra i peggiori della storia. Lei, personaggio televisivo, scrittrice e stilista statunitense, pubblica questo suo primo libro nel 2009. Ha avuto un successo strepitoso ma io.. non me ne capacito!
Sul social web Instagram molte ragazze sono impazzite per l'uscita di questo libro in Italia e così non ho resistito e mi sono fiondata in libreria per comprarlo. Preso a scatola chiusa, già in fila alla cassa, sfogliandolo, ero molto perplessa. Ma essendo io una divoratrice di libri ho pensato che con tutto questo successo non poteva essere così male e così.. io e L.A. Candy siamo arrivati casa.

Tremendo. Ho trovato questo romanzo a dir poco tremendo. Scritto nemmeno troppo bene, poco accattivante, senza un minimo di storia che possa definirsi interessante, privo si suspance o di colpi di scena che invoglino la lettura. I personaggi sono stupidi e superficiali, poco costruiti dall'autrice ( tra le altre cose la storia si basa su un'esperienza di lei stessa, pensa te!) e manca totalmente un finale. Il libro si interrompe e più volte l'ho sfogliato convinta che nella mia copia mancassero dei capitoli. Insomma per me è stato proprio un fallimento su tutti i fronti.
E se è pur vero che i gusti sono gusti.. c'è anche da dire che spesso il marketing publicitario fa proprio la differenza, portando in cima alle classifiche libri che si meriterebbero l'ultimo posto.

giovedì 27 giugno 2013

Diy: rinforzante unghie

 
 
  1. Procurati: limone, olio di oliva, olio di ricino, contenitore per smalto vuoto e pulito
  2. Nel contenitore spremi qualche goccia di limone, serve per ridonare il bianco naturale alle unghie
  3. Aggiungi l'olio di oliva, nutre e ammorbidisce unghie e cuticole
  4. Con l'aiuto di una siringa (non è necessaria ovviamente, io la uso per praticità) completa fino alla fine del contenitore con l'olio di ricino, che rende le unghie forti e impedisce che si sfaldino
  5. Infine mescola bene gli ingredienti tra loro

Il tuo rinforzante per unghie è pronto! Usalo ogni volta che ne senti la necessità e quando ti fai la manicure. Avrai unghie sane, forti e senza le odiose macchie causate dallo smalto.


mercoledì 26 giugno 2013

Club del libro: altri mesi di letture insieme

Ciao a tutti! Mi sono accorta che è da parecchio tempo che non parlo del CLUB DEL LIBRO. In questi mesi i nostri appuntamenti mensili sono sempre stati regolari. Ormai è un piccolo rito di cui non possiamo fare a meno, a turno scegliamo un nuovo libro e la nostra fantasia prende il volo tra le righe di storie diverse.
Nell'ultimo periodo abbiamo letto:
  • UN LUNGO FORTISSIMO ABBRACCIO di Lorenzo Licalzi
  • EXIT di Alicia Giménez- Batlett
  • GIORNATA IDEALE, PER UN MATRIMONIO di Julia Strachey
  • ITALIANI DI DOMANI di Beppe Severgnini
  • LE COSE CHE NON HO di Gregorio Delacourt
Ora cominciamo una nuova lettura.. STRANE STORIE di Carlo Lucarelli. E poi.. chissà dove ci porteranno a fantasticare i titoli di luglio. Tra questi io consiglio sicuramente il libro di LIcalzi  e quelo di Giménez- Bartlett: sono stati i miei preferiti tra quelli scelti dal club, coinvolgenti e scritti molto bene. Qualsiasi sia la vostra scelta, buona lettura!

 


Manca Jessica, una new entry del gruppo e naturalmente io.. Ma non poteva mancare una foto del Club, in una delle tante nostre serate perfette.

lunedì 24 giugno 2013

Haul: BIOFFICINA TOSCANA


Biofficina Toscana è un marchio tutto italiano di prodotti naturali, certificati, approvati dal biodizionario, testati da test clinici e dermatologici effettuati dall´Universitá di Pavia, locali (dalla Toscana), biodinamici, biologici, a basso impatto ambientale, innovativi e non testati sugli animali!

Difficile per me da trovare perchè vicino alla mia città non ci sono rivenditori, io ho fatto il mio primo acquisto di questo marchio dal sito IL GIARDINO DI ARIANNA circa un mesetto fa. I prodotti che ho scelto sono:

-BALSAMO CONCENTRATO ATTIVO
-DETERGENTE DELICATO
-EMULSIONE VISO IDRATANTE


Il balsamo, sicuramente uno dei loro prodotti di punta, è eccezionale. Dalla consistenza molto cremosa e compatta, ne basta pochissimo per rendere i capelli morbidi e setosi. Unico neo è la confezione, perchè essendo molto denso esce a fatica dal barattolo, ma mi piace così tanto che trovo sia un aspetto di secondo piano. Viene circa 9 euro e dura a lungo visto che dovete usarne poco alla volta.

Il detergente delicato è adatto a viso, corpo e igiene intima. Io lo uso come bagnoschiuma, super pratico con l'erogatore, contiene 500 ml di prodotto per circa 7 euro, quindi ottimo rapporto qualità prezzo. L'odore di finocchietto (che detesto!) è molto forte appena lo prendete, ma già spalmandolo sul corpo sparisce completamente e deterge senza aggredire la pelle.

Infine ho provato l'emulsione viso idratante, con funzione preventiva per le pelli giovani: la adoro! Una delle creme migliori che io abbia mai provato ultimamente, leggera, si assorbe subito, mi idrata perfettamente, non unge, il profumo è delicatissimo, lascia la pelle soffice e compatta. Insomma, perfetta! Costa circa 16 euro per 50 ml di prodotto, secondo me anche qui abbiamo un rapporto qualità prezzo molto valido.

 
Non posso far altro che consigliarvi questi prodotti e sicuramente io ne testerò altri perchè sono rimasta incantata da questo marchio tutto italiano e a km 0.

martedì 11 giugno 2013

Soddisfazioni di una neo mamma

Post veloce, post soddisfacente. Sono una neo mamma curiosa, entusiasta e spaventata per il futuro che mi attende. Sono una neo mamma che conta i giorni che mancano all'arrivo della sua bambina e che intanto interagisce con lei attraverso una pancia in costante crescita.
Ho partecipato la scorsa settimana ad un concorso su Instagram indetto dalla redazione di Paper project, in collaborazione con il negozio on line Kiddy Kabane. Borsa da mamma: tema irresistibile.
Sono arrivata seconda, nonostante le foto carinissime delle "vere" mamme alle prese con la quotidianità di una borsa che si trasforma per le esigenze dei loro bimbi.

 
Questa è la mia foto vincitrice, una borsa da mamma davvero speciale:
la mia sacca del corso pre-parto!
Quando l'ho scattata stavo andando alla prima lezione e vedere che questa istantanea della mia vita da mamma ha colpito altre persone è stata una bella scoperta.
 
Grazie mille a tutti quelli che mi hanno votato e alla redazione di Paper project per questa bella iniziativa!
 
Andate a sbirciare il loro sito..

domenica 9 giugno 2013

Lavera, economica per ogni tipo di pelle

LAVERA è una marca tedesca certificata bio che offre 11 diverse linee di prodotti, per ogni esigenza della pelle. Il suo punto forte secondo me sta nell'ampia scelta e nel prezzo, infatti è tra i marchi più economici.
Io ho provato:
  • shampoo alla rosa
  • gel detergente viso
  • olio doccia cremoso



Tutti e tre questi prodotti appartengono a linee diverse.

Lo shampoo alla rosa è tra i più famosi in commercio, rende i capelli morbidi e lisci. Ne basta pochissimo perchè è un prodotto concentrato, se esagerate con le dosi rischiate di appesantire troppo il capello che di conseguenza si ungerà prima. Costa circa 8 euro e dura tantissimi mesi. I capelli saranno soffici e nutriti già dopo i primi lavaggi.

Il gel detergente per il viso fa parte della linea sensitive, quindi va bene anche per chi ha la pelle delicata. Io l'ho usato tutto l'inverno e mi sono trovata bene. Forse tende leggeremente a seccare se avete una pelle particolarmente sensibile, ma in lnea di massima il mio giudizio è assolutamente positivo. Costa circa 6 euro e vi assicuro che dura per più di 6 mesi senza problemi.

L'ultimo arrivato è l'olio doccia cremoso: favoloso! Costa 5 euro e lascia la pelle super idratata. Il suo profumo delicato di mandorla è piacevole. Non fa schiuma ma pulisce bene. Lo promuovo a pieno!

giovedì 6 giugno 2013

Sapone nero del Marocco, il vostro hammam privato

Sono stata un paio di volte in un hammam, durante un lungo viaggio in Turchia. Gli odori e l'atmosfera sono unici e indimenticabili, donne gioiose che si prendono cura del proprio corpo in modo minuzioso, per essere perfette per se stesse e per i loro uomini. Sono state esperienze incredibili e quando ho trovato questo SAPONE NERO DEL MAROCCO in un'erboristeria non ho resistito alla tentazione di provarlo.

É un sapone in grado di eliminare le cellule morte e rendere la pelle liscia come seta. Il suo nome originale è "Sapone nero di Hammam" e viene prodotto nel Sud del Marocco.Il nome di questo sapone proviene proprio dai luoghi in cui viene utilizzato, gli "hammam", ovvero i bagni turchi. Emana bellezza già dal suo colore: è nero con riflessi ambrati e dorati. Si tratta di una pasta compatta che viene realizzata con olio di oliva. Questo sapone purifica gli strati dell'epidermide grazie alla sua azione profondamente esfoliante ma, allo stesso tempo, nutre l'epidermide e purifica le pelli più delicate. Tutto ciò si realizza grazie al suo elevatissimo contenuto di acidi grassi e di vitamina E che gli proviene dalla lavorazione a base di olio di oliva. Questo consente anche di tonificare i rilassamenti cutanei. Inoltre l'escoriazione data da un guanto esfoliante consente alla pelle di respirare e rigenerarsi ritrovando la naturale morbidezza.

Come si utilizza?
  1. applicare il sapone sul corpo umido e strofinare delicatamente
  2. aspettare 5 minuti
  3. strofinare con un guanto per rimuovere le cellule morte dalla pelle
  4. sciacquare
  5. applicare il proprio bagnoschiuma
Cosa ne penso?
Il sapone nero è fantastico perchè rilassa e lascia la pelle morbidissima. Unico neo è il tempo di posa, io lo passo una volta a settimana ma spesso lo lascio solo un paio di minuti perchè non ho altro tempo. Costa circa 10 euro per 200ml di prodotto e ne basta veramente poco per tutto il corpo.

mercoledì 5 giugno 2013

Cena light, prepariamoci all'estate


Finalmente il caldo tanto atteso sta arrivando e nel periodo estivo prediligo cibi più leggeri e a base di verdure. Per chi ha poco tempo ma vuole preparare una cena gustosa, ecco una ricetta veloce e light.
 
Ingredienti:
  • pappardelle fresche
  • pomodorini pachino
  • olive nere
  • olive verdi
  • basilico e origano greco
  • olio e sale
 
In una padella cuocete per qualche minuto i pomodorini tagliati a pezzettini, le olive a rondelle, il basilico e l'origano (io uso quello fresco greco, lo trovo molto profumato). Salate.
Fate cuocere le pappardelle e spadellatele con il sugo e un filo d'olio extra vergine di oliva.
 
Servite con una spolverata di grana (io ho usato il pecorino e trovo che l'abbinamento sia ottimo).
 
Buon appettito!

domenica 2 giugno 2013

Diy: mascara con olio di ricino homemade

Volete ciglia forti, lunghe e folte? Ecco come fare!

Ingredienti:

Olio di ricino
Olio di argan
Tubetto di mascara vuoto

Se in casa avete un mascara vecchio che non utilizzate, oppure uno che è finito, lavate il tubetto in modo che non ci sia più nemmeno un residuo di prodotto. La procedura è semplice ma molto lunga, infatti dovete svuotarlo bene sotto l'acqua, assicurandovi che il vostro tubetto sia completamente vuoto.
Poi riempitelo con 3/4 di olio di ricino ( si trova facilmente in farmacia e costa circa 3 euro!) e 1/4 di olio di argan. Agitate il tubetto e il vostro mascara rinforzante sarà pronto!

Io lo utilizzo sulle ciglia tutte le sere e già dopo poche applicazioni vedrete la differenza: ciglia più forti inizialmente, poi con il passare del tempo diventeranno anche più folte e lunghe. 

Perché scegliere l'olio di ricino?
L'olio di ricino è un ottimo rimedio completamente naturale per rinforzare ciglia, capelli e unghie. Rispetto ai prodotti di marca in commercio, l'olio di ricino presenta diversi vantaggi: innanzitutto è notevolmente più economico. Una boccetta di 100-150 ml consente di effettuare numerose applicazioni e, avendo una scadenza di circa un anno, si riesce tranquillamente a sfruttare tutto il prodotto. Non crea allergie.





lunedì 27 maggio 2013

Capelli come seta: crema Phyto 7



Da tempo impazza sul web la mania per la PHYTO 7, crema idratante per capelli. Ne esistono due versioni, la num.7 e la num.9. E dopo aver letto per lungo tempo tutte queste opinioni positive sui vari forum ho deciso di acquistarla anche io.
Passati un paio di mesi di costante utilizzo ecco cosa ne penso. 
 
Cos'è la Phyto 7?
Una crema da giorno alle 7 piante per capelli secchi. Si utilizza a piccole dosi sui capelli umidi o asciutti, senza risciacquo. La formula ricca e non grassa di PHYTO 7 preserva il tasso di idratazione ottimale del capello, senza appesantire. Protetti, i capelli sono visibilmente più morbidi e brillanti.
 
Dove si trova?
In farmacia, al costo di circa 13 euro.
 
Cosa ne penso?
Mai più senza! Io sono innamorata di questa crema, la adoro. I capelli sono morbidissimi, super idratati, a lungo. Ho scelto questa versione perchè l'altra è per chi ha i capelli molto secchi e danneggiati, cosa che fortunatamente non mi riguarda. La applico circa 3 volte a settimana, a capello asciutto, dopo essermi fatta la doccia. La metto solo sulle punte e ne basta pochissima per avere un risultato straordinario. Credo di non avere mai avuto dei capelli così belli, morbidi, lisci e luminosi in tutta la mia vita. L'inci è ottimo, perchè quasi totalmente verde, quindi non posso che promuoverla a pieno.

sabato 25 maggio 2013

Neve cosmetics, il makeup si fa naturale

Il mio makeup? E' naturale!
Da poco ho deciso di provare i prodotti della NEVE COSMETICS e sono molto soddisfatta: ottimi prodotti, basso costo e servizio impeccabile.
 
I prodotti sono venduti in pochi negozi in Italia, quindi gli ordini vano fatti prevalentemente su internet ma il servizio del loro sito è veramente impeccabile. Potete contattarli per informazioni e vi risponderanno in poche ore. Se ordinate da loro direttamente  non solo spesso ci sono offerte vantaggiosissime, ma avrete sempre un prodotto in omaggio e il pacco sarà recapitato nel giro di un paio di giorni.
 
Io ho fin'ora provato dei pennelli, fondotinta, blush, terra, matita occhi, ombretti e le nuove bio matite labbra (di cui m i sono perdutamente innamorata). Insomma.. quasi tutto ormai è stato passato al vaglio e siccome mi sono trovata molto bene ho deciso di parlarvene. I costi sono molto buoni, anche perchè essendo makeup minerale ne basta poco e il contenuto dura a lungo, tra l'altrola NEVE COSMETICS mette a disposizione anche delle mini taglie che trovo una splendida soluzione per poter testare i loro cosmetici.
 
Come approccio al makeup naturale per me è stato ottimo e grazie alle loro offerte non perdo mai occasione per qualche nuovo ordine.
Provare per credere! www.nevecosmetics.it

giovedì 23 maggio 2013

Vivere in bianco e nero

 
 
Nella mia vita tutto è tendenzialmente o bianco o nero, non ho vie di mezzo e guardo il mondo attraverso dei filtri che raramente sono di color grigio.
La scorsa settimana ho fotografato, dal mio terrazzo, queste nuvole pronte a scontrarsi e non ho potuto non pensare a tutto ciò che la mia mente associa a questo incontro di "non colori": il bene e il male, il bello e il brutto, la purezza e l'ignoto, me stessa.. con le mie contraddizioni. Non avere sfumature spesso è un gran difetto, perchè ti impedisce di avere una visione più equilibrata delle situazioni. Per fortuna mi sembra di essere migliorata con il passare degli anni, ma proprio come queste nuvole, ci sono giorni in cui il bianco e il nero prendono il sopravvento su di me e sono pronti per una nuova battaglia. Il giorno in cui ho scattato questa foto è piovuto poco dopo, così ho dato per scontato che le nubi nere e minacciose avevano avuto la meglio e la sensazione che ho provato non mi è piaciuta: dentro di me mi sento più vicina ad una visione bianca di fatti e persone.
Voi pensere che io sia matta se guardando delle nuvole nel cielo poi ho iniziato a pensare a tutte queste cose, e come darvi torto? Però il cielo è sempre un ottimo mezzo di riflessione interiore e perdendomi tra i miei mille pensieri non solo qualche goccia di pioggia mi ha bagnato viso e capelli ma nuove consapevolezze si sono fatte strada nelle mia testa.
Voi siete bianchi, neri o grigi? Alzate gli occhi verso il cielo e lasciatevi suggestionare dalla bellezza delle nuvole.

mercoledì 15 maggio 2013

My little paradise


Finalmente raggi di sole illuminano le mie giornate. Il caldo tanto atteso sta avanzando lentamente ma il bel tempo rende sempre le giornate più belle. Così ho deciso di costruire il mio piccolo angolo di paradiso. Sono una persona molto semplice, le piccole cose sono le mie preferite. In estate, my little paradise è il mio angolo delle erbe aromatiche. Adoro le erbe aromatiche, ho dei vasetti in ceramica colorati che tengo da parte ogni inverno per poi riempirli con salvia, timo, rosmarino, erba cipollina, origano e menta. Odori e colori si mischiano tra loro nell'ombra del mio piccolo terrazzo.
Con le erbe aromatiche posso sbizzarrmi in cucina, perchè oltre ad essere ornamentali sono perfette per piatti estivi e non, ma hanno anche altri usi, quali tisane e tonici. Io utilizzo le erbe aromatiche solo in cucina, quasi ogni giorno. Insaporisco paste, arrosti e verdure. Sono assolutamente priva di pollice verde, ma volete sapere un segreto? Non mi importa.. le compro e ricompro tutti gli anni e anche se durano pochi mesi nelle mie mani mi riempie di gioia averle in casa.
Adoro il sole quando illumina le mie piante e gioca con i colori dei vasi creando arcobaleni sul pavimento del terrazzo.

venerdì 10 maggio 2013

Carlitadolce: una youtuber in nostro aiuto

 
Ciao a tutti! Finalmente è arrivato venerdì e nonostante nella mia città piova e il tempo sia grigio io respiro già aria di weekend. Un weekend solitario visto che la mia pupa e io siamo a casa da sole, ma non ci perdiamo d'amino e siamo già super organizzate.

Stamattina ho passato in rassegna, mia abitudine quotidiana, i nuovi video postati su YouTube e ne ho trovato uno molto interessante che vorrei segnalarvi:
http://www.youtube.com/watch?v=AOxBH7VUggw
INCI. Cosa evitare davvero?
Postato da Carlitadolce, ragazza che mi piace molto perchè competente e mi regala sempre informazioni interessanti, questo video vi segnala i principali ingredienti da evitare e perchè farlo. E' semplice e chiaro quindi lo consiglio a chiunque voglia avere delle dritte rapide da utilizzare leggendo l'elenco degli ingredienti dei prodotti.
Spero che vi sia d'aiuto, io sono una "dimenticona" e mi sa che il mio caro Database Inci mi accompagnerà ancora per molto tempo.
Ci tengo a precisare un commento che ha lasciato Carlita nel box informazioni del suo video: usare prodotti bio non è una moda, ma un vero e proprio stile di vita che una persona decide o no di intraprendere. Io concordo pienamente, perchè per mia esperienza personale una volta che si capisce l'importanza di uno stile di vita eco-compatibile, non si riesce più a tornare indietro.

giovedì 9 maggio 2013

Mangiare sano, una scelta consapevole


L'agricoltura biologica è un tipo di agricoltura a basso impatto ambientale. Le tecniche di coltivazione dell'agricoltura biologica si basano sull'utilizzo delle qualità naturali del suolo, sull'azione di organismi vegetali, animali o microbici. L'agricoltura biologica si distingue dall'agricoltura convenzionale per l'assenza di utilizzo di prodotti di sintesi e degli organismi geneticamente modificati. Il minore utilizzo dei prodotti di sintesi e dei processi industriali consente di ottenere una migliore tutela delle sostanze organiche del terreno e dell'ambiente.
Le tecniche più frequenti dell'agricoltura biologica si basano sull'utilizzo dei fertilizzanti organici, sulla pratica delle rotazioni colturali, sulla lotta ai parassiti mediante tecniche naturali, sull'allevamento estensivo degli animali e sull'alimentazione degli stessi tramite prodotti vegetali.
Perché scegliere cibo biologico è giusto? La produzione di cibi biologici si fonda sulla capacità di realizzare alimenti nel pieno rispetto della natura, dell’ambiente e della salute degli esseri viventi. Sia chi acquista sia chi produce alimenti bio afferma un bisogno umano e sociale: il ritorno alla natura, un recupero di valori – materiali e immateriali – che difendono, diffondono e rilanciano il futuro del pianeta e il benessere, fisico e psicologico, di chi lo vive. Aspetto che secondo me è fondamentale se vogliamo garantire alle generazioni future una vita migliore.
Scegliere di maniare sano è semplice. Tutto sta nel cominciare, per esempio facendo le scelte giuste tra gli scaffali del supermercato. Acquistare meno in termini di quantità e più in fatto di qualità, vagliando con cura i prodotti da riporre nel carrello e seguendo la stagionalità dei prodotti freschi, comperando e consumando in modo più consapevole. Orientarsi verso alimenti sani e utili al benessere psicofisico, ma anche, alzando gli occhi dal proprio piatto, alla sostenibilità ambientale e all’interesse collettivo. Imparare a leggere le etichette degli alimenti della nostra dieta quotidiana ci permette di stere meglio e di nutrirci in modo più completo e salutare: variate sempre la dieta nell'arco della settimana e prediligete prodotti certificati che vi possano garantire una qualità delle proprie materie prime. Non serve comprare solo prodotti  costosi nei supermercati bio, basta imparare a scegliere in base alla qualità di una vasta gamma a nostra disposizione.

mercoledì 8 maggio 2013


Ma i prodotti biologici sono tutti uguali??

Esiste biologico e biologico. Anche in questo campo, come nell'agricoltura tradizionale, la qualità varia sia per il cibo che per la cosmesi. Infatti esistono prodotti biologici di qualità diversa, dalla più scarsa alla più alta.
Ogni coltura eseguita secondo il metodo biologico infatti, deve rispettare dei disciplinari stabiliti dall’ente di certificazione, ma essendo tutte diverse e utilizzando materie diverse si avranno anche risultati più o meno soddisfacenti. Questo nel campo cosmetico si vede benissimo perchè la qualità dei prodotti varia da marca a marca, esattamente come nell'utilizzo della cosmesi tradizionale.
Il mio consiglio è quello di provare perchè spesso una pelle può reagire in maniera diversa e solo testando personalmente si possono trovare le soluzioni che fanno a caso nostro. E, come sempre, più costoso non equivale a qualitativamente più valido.

martedì 7 maggio 2013

Andiamo a fare shopping?

Io ho iniziato a comprare prodotti green circa un paio di anni fa. Non ho buttato via tutto quello che avevo e iniziato una nuova routine per il mio corpo, ma a mano a mano che finivo qualcosa, ricompravo quel prodotto prestando attenzione all'INCI. Come vi ho già accennato è stato un processo molto graduale, iniziato da una crema per il viso, uno shampoo e poco più. Sentendomi meglio con il passare del tempo e vedendo il mio corpo reagire positivamente sono andata avanti con questa scelta e ora sono soddisfatissima. La mia pelle, estremamente delicata e sensibile, è migliorata risultando più compatta, con meno imperfezioni e meno soggetta ad arrossamenti e screpolature. Le creme bio mi idratano profondamente e la pelle le assorbe rimanendo nutrita a lungo e protetta. Le mie unghie e i miei capelli sono più forti e sani.
Io sono pienamente soddisfatta e voi, non avete voglia di provare?

Dove si comprano i prodotti ecobio?
  • erboristeria
  • supermercati green (esistono varie catene come il Biosapori e il Natura sì)
  • siti internet: ce ne sono moltissimi e la scelta dei prodotti si amplia notevolmente sia per qualità che per prezzo
  • farmacie (ci sono marche ecobio vendute in farmacia, come per esempio Sanoflore, buona qualità e prezzo medio)
  • supermercati generali (molte marche comuni stanno adottando filosofie naturali e prestando attenzione si possono trovare prodotti anche nella grande distribuzione, vedi la marca Viviverde Coop o la linea certificata Garnier, qualità varia e prezzi competitivi)

La giungla dell'ecobio

Una volta capito quanto siano dannosi i prodotti di cosmesi tradizionale bisogna capire quale sia l'alternativa. Non è sicuramente facile perchè è un po' come essere in una giungla. Troviamo un sacco di scritte sui prodotti: “naturale”, “alle erbe”, “ecologico”, "bio" etc... ma siamo sicuri che siano veramente tali? Cosa ci garantiscono questi prodotti? Molti prodotti vengono spacciati per naturali, ma spesso non lo sono e questo mi dispiace dirlo, succede molto più di quanto possiate immaginare. Di recente ho visto in diverse catene di supermercati un reparto dedicato ai prodotti naturali, ma le marche inserite non sono realmente eco sostenibili. Questo significa che gli ingrdienti contenuti nei vari prodotti non sono tutti naturali (molte volte nemmeno lontanamente) ma sono frutto di trasformzioni chimiche. Non voglio assolutamente denigrare chi, competente, trasforma le materie prime chimicamente. Ciò che viene messo sotto la lente di ingrandimento sono proprio le materie base utilizzate. Per me questa si chiama truffa: non si possono preparare reparti per prodotti naturali e poi inserirci marchi senza alcuna attenzione alla filosofia green. Ma vi sembra un comportamento corretto? Mai fidarsi delle scritte pubblicitarie, controllate sempre. I prodotti biologici sono segnalati da certificati specifici presenti sulla confezione. Inoltre la prova del nove l'avrete verificando l'elenco degli ingredienti.

Come si legge un INCI?
Un INCI è strutturato in modo che al primo posto sia indicato l’ingrediente contenuto nel prodotto in percentuale maggiore e all’ultimo posto quello contenuto in percentuale minore. I nomi degli ingredienti possono essere scritti in inglese o in latino: quelli in inglese sono utilizzati per le sostanze che hanno subito un intervento chimico, quelli in latino sono invece di derivazione vegetale e non hanno subito alcun processo chimico.
Io ancora non sono in grado di leggere l'INCI dei prodotti e capire direttamente di cosa si tratta, ma non temete, in nostro aiuto ci sono due soluzioni:
- il BIODIZIONARIO, disponibile on line e consultabile in qualsiasi momento: vi spiega esattamente l'origine dell'ingrediente e non ci sono possibilità di errori. Ad ogni ingrediente sono stati assegnati dei pallini colorati verdi, gialli o rossi a seconda della loro bontà o dannosità.
- i siti internet che mettono a disposizione un DATABASE INCI dei prodotti: con i telefoni di ultima generazione è facile e veloce consultare le liste e verificare così la qualità di ciò che teniamo in mano. I più consultati sono  Saicosatispalmi e Incibase.


lunedì 6 maggio 2013

Pizza con asparagi e caprino




Ho comprato di recente questo libro, che mi ha totalmente stregata, come tutti gli altri della serie.
Ieri, una domenica piovosa e molto poco primaverile, ho deciso di sperimentare una di queste ricette.
Ho bollito gli asparagi, aperto la farina e il lievito e via.. pizza! D'altra parte, che domenica è senza pizza? Ormai per noi è un'abitudine che dura da tanti anni e quando ho il tempo e la voglia la faccio homemade.

Ingredienti:
pasta per pizza (io uso acqua, lievito fresco, farina, olio, sale)
passata di pomodoro
asparagi bolliti
olive nere denocciolate
rosmarino
caprino
mozzarella di bufala
pepe

Dopo aver preparato l'impasto, aromatizzo la passata con sale e origano e lascio riposare per qualche ora. Poi stendo la pasta su carta da forno o su una teglia unta di olio e stendo il pomodoro.
A questo punto tagliate mozzarella e caprino a pezzetti, aggiungete gli asparagi, le olive, il rosmarino fresco e spolverate con il pepe. Infornate a 190 gradi per circa 20/30 minuti.

Buona pizza!


Quali sono i vantaggi di una cosmesi ecobio?

I vantaggi di una cosmesi eco sostenibile sono simili  ai vantaggi di un prodotto alimentare, perché anche se un cosmetico è un prodotto ad uso esterno e su una zona limitata, la maggior parte dei prodotti che ci applichiamo sulla pelle entrano nel corpo per cavitazione: attraverso la pelle nutriamo anche il nostro corpo, non li mangiamo ma assimiliamo comunque le sostanze contenute nel cosmetico.
Attraverso il cosmetico biologico metto in relazione una filiera agroalimentare con una filiera che agroalimentare non è. Quindi creo maggiore naturalità da questo punto di vista, esattamente come per la scelta dell'alimento, e miglioro la qualità dell'ambiente: se io utilizzo dei grassi che derivano da piante coltivate biologicamente invece che utilizzare dei grassi che sono di origine sintetica, chimica o derivano da piante convenzionali, sono certo di aver contribuito al rispetto del pianeta in quanto non ho utilizzato pesticidi, ho rispettato la biodiversità e i cicli produttivi.
 
Il prodotto cosmetico è inevitabilmente costituito da sostanze chimiche che, magari possono essere di origine naturale, ma hanno poi subìto delle trasformazioni. Nella cosmesi naturale però si è certi che le sostanze selezionate siano le meno impattanti sull'ambiente. Spesso le grosse multinazionali che possiedono ditte di cosmesi possiedono anche raffinerie di petrolio così gli scarti della raffinazione li usano nei loro prodotti. Sono prodotti altamente tossici, cancerogeni e danneggiano il nostro corpo. Inoltre inquinano l'ambiente, sia durante la produzione, sia una volta che finiscono nel nostro scarico.
Per farvi un esempio, le creme per il corpo ci danno la sensazione di morbido solamente perchè creano una pellicola sulla nostra pelle (impedendole di respirare), ma sono le stesse sostanze che vengono usate per oliare i motori, o come antigelo. Lo stesso vale per i prodotti usati per i capelli: subito avrete una chioma morbida e lucente ma il vostro capello sarà sfibrato e secco perchè non nutrito realmente ma ricoperto semplicemente da una pellicola che lo rende bello da vedere ma assolutamente non sano.
Tutto quello che ci spalmiamo addosso viene assorbito dal nostro organismo per il 60% circa e il nostro fegato (che è il depuratore del nostro organismo) dovrà cercare di detossificare, cosa che purtroppo non riesce a fare perchè le sostanze tossiche sono eccessive, perchè molte non possono essere smaltite.

Cosmetici biologici certificati: cosa sono?

Il mio primo contatto con i prodotti naturali non ha riguardato, come è facile pensare, l'alimentazione, ma la cura dell'igiene personale. Sono appassionata di tutto ciò che riguarda la cura del corpo e guardando video su YouTube e leggendo vari blog e forum ho scoperto questo nuovo mondo, a me prima totalmente sconosciuto.

Cosa sono i prodotti biologici?
I prodotti biologici sono prodotti che provengono da un'agricoltura che esclude i prodotti chimici di sintesi e nel pieno rispetto dell'ambiente.
Come si riconoscono i prodotti biologici?
Sull'etichetta dei prodotti biologici c'è scritto: proveniente da agricoltura biologica - regime di controllo CEE, controllato dall'organismo di controllo, cui segue un codice di riconoscimento.

Come vi avevo già accennato il mio cambiamento è avvenuto in modo graduale. Ho acquistato una crema per il viso prima, uno shampoo poi, un burro per le labbra. Cose semplici, senza pretese, che prese così singolarmente passano inosservate. Mi sono trovata talmente bene che è quasi impossibile non notare le differenze: la pelle è meno reattiva, i capelli si rinforzano con il passare del tempo.  

Perchè scegliere i cosmetici biologici certificati?
La pelle, il più grande organo del copro umano, è permeabile e assorbe un’altissima percentuale di ciò che applichiamo, trasmettendolo in tutto il nostro organismo.
Moltissime ricerche scientifiche dimostrano come l’uso continuo di alcune sostanze contenute nei cosmetici convenzionali e nei prodotti per la cura della persona (conservanti chimici, tensioattivi aggressivi) possono causare irritazioni e allergie. Oltre ad essere poco dermocompatibili e quindi dannose per il corpo, molte di queste sostanze sono gravemente inquinanti per l’ambiente.
E’ importante cercare di evitare le sostanze potenzialmente nocive al nostro corpo e imparare a controllare gli ingredienti del prodotto, leggendo attentamente le etichette.
I cosmetici biologici certificati da CCPB contengono almeno il 95% di ingredienti di origine naturale e un’alta percentuale di componenti vegetali provenienti da agricoltura biologica certificata. La certificazione biologica bandisce l'uso di tensioattivi aggressivi (SLS, ALS, SLES), di sostanze derivate dal petrolio, olii minerali, siliconi, paraffine, profumi e coloranti di origine sintetica e OGM.
 
La presenza delle certificazioni è molto importante per chi decide di usare prodotti naturali, perché costituisce una valida garanzia della qualità del prodotto, dei suoi componenti e degli standard di produzione. Oltre a controllare la presenza di certificazioni è essenziale analizzare con attenzione le etichette dei prodotti prima di acquistarli ed essere in grado di leggere l’INCI, cioè gli ingredienti (International Nomenclature Cosmetics Ingredients). Inoltre al momento dell’acquisto bisognerebbe valutare anche l’impatto che il prodotto avrà in termini di inquinamento ambientale, come nel caso dei detersivi o degli shampoo e bagnoschiuma che inevitabilmente finiscono nelle tubature.
 
Quindi perchè usare prodotti che fanno male a noi e all'ambiente? Da questo interrogativo è partita la mia sperimentazione del mondo green e spero che anche a voi possa interessare approfondire l'argomento.

domenica 5 maggio 2013

Mamma e blogger.. tra le nuvole

Avevo deciso di aprire questo blog perchè adoro scrivere e volevo condividere piccole parti della mia vita con tutti voi, ma la quotidianità mi ha allontanata da questa mia passione. Sono passati tanti mesi e ci sono poche parole per spiegare il silenzio totale che ha accompagnato NUVOLE IN VALIGIA.
Sto diventando mamma, ebbene sì, mamma. La mia vita è totalmente cambiata e la gioia che provo non è spiegabile. Però la voglia di condivisione è sempre lì, dentro di me, in un piccolo angolino del mio cuore e ho deciso che riprendere a scrivere è una necessità che non può più essere accantonata o rimandata. Quindi appena avrò il tempo e la voglia, appena voi avrete il tempo e la voglia, ci ritroveremo qui, insieme, tra le nuvole.
Io vi aspetto, mi siete mancati.

Buona domenica da una neo mamma, blogger e sognatrice, immersa in un modo di nuvole e.. perchè no.. cuori.

Io scelgo bio, e tu?

Sono passati diversi anni da quando mi sono approcciata al biologico. Inizialmente era pura indifferenza, poi la curiosità di capire una filosofia tanto diversa da quella della società e del tempo in cui sono cresciuta ha preso il sopravvento. Così ho iniziato, un pò per caso e un pò per diletto a conoscere il "biologico". Nonostante i molti supermercati biologici, attualmente in Italia il concetto di prodotto naturale è spesso seguito da un marketing publicitario fuorviante e spesso anche fasullo. Vivere bio è economicamente impegnativo e richiede ricerche accurate per la scarsa disponibilità di scelta, al contrario degli altri Paesi europei.
Io ho impiegato qualche anno prima di convincermi ad una effettiva ricerca in questo campo, per conoscerlo meglio e per comprenderne a fondo pregi e difetti. Poi, poco per volta, sono passata dalla teoria alla pratica: ho provato prodotti bio con cautela e scetticismo per dei mesi, per poi innamorarmi perdutamente e totalmente di questo approccio alla vita.
Vivere bio si può, basta farlo con testa e criterio.

Vorrei scrivere qualche post su ciò che ho imparato, capito, assimilato e sulle conclusioni che ho preso e che ora mi fanno star bene. Spero che sia di aiuto a tutti voi, per una scelta consapevole, qualunque essa sia.

giovedì 10 gennaio 2013

Club del libro: dicembre 2012


Club del libro: novembre 2012


David Safier, L'orribile carma della formica

Club del libro: ottobre 2012


Mauro Corona, Il volo della martora

New year time

Ecco arrivato il momento delle considerazioni personali per il nuovo anno da poco iniziato. Riflessioni, ricordi e propositi impazzano sui blog. I propositi, in fondo, sono all'ordine del giorno perchè servono per partire con lo spirito giusto, poco importa se poi la maggior parte di essi non verranno attuati. Io, come tutti, ho il mio elenco ben chiaro in testa (più sport, più cibi sani, meno pigrizia, più ordine e chi più ne ha ne metta..) ma uno solo è quello che veramente sento forte nel mio cuore. Essere felice. Siate felici anche voi, vivete con gioia e donate gioia, sarà un anno meraviglioso!